Verrà inaugurata sabato 22 ottobre alle 18,00 a Roma, presso il centro culturale Gabriella Ferri, la mostra ʺMostri e Eroiʺ, promossa nell’ambito di Container Zer0 DeFECt, il progetto realizzato dall’ASI CIAO – Coordinamento

Provinciale di Roma per favorire lo sviluppo delle comunità giovanili.

 

Da Frankestain a Spider-Man, da Actarus a Han Solo, l’esposizione, curata da Pier Luigi Manieri,saggista, scittore e curatore di eventi culturali, visitabile gratuitamente fino al 29 ottobre,  si concentra sull’analisi della fenomenologia del conflitto e dei suoi protagonisti osservandone tanto i suoi significati archetipici quanto la sua influenza nell’immaginario fantastico.

 

 

 

Partendo da questa premessa, il titolo “Mostri e Eroi ”, allude alla selezione delle figure di riferimento dell’immaginario di genere e insieme, sottende alle identità, spesso speculari, esplorando la funzione della nemesi. L’eroe, depositario e portatore di valori positivi ha, per assolvere al suo ruolo e funzione, bisogno, necessariamente, della sua controparte negativa, la quale per trovare completezza non può non riconoscersi nel suo opposto. La dinamica è dunque duale in quanto agisce su due forze uguali e contrarie: attrazione e repulsione. Come le due facce della stessa moneta, l’archetipo del mostro, altra faccia dell’eroe – figura imprescindibile, intorno a cui si saldano le vicende e si costruisce l’esperienza umana – é la storia dell’uomo. Ma il mostro ha pure una sua propria “natura” che serve da monito, da deterrente e da metafora. Suggestioni che dalla letteratura al fumetto, dal cinema ai cartoni animati hanno precorso i tempi e parallelamente fissato i punti cardinali dell’immaginazione, trovano declinazione in opere pittoriche, scultoree e fotografiche siano esse nella figurazione quanto nell’astratto che ne metabolizzano, decodificano, trasfigurano, l’essenza e il significato. Artisti: Sabrina Barbagallo Daniele Carnovale Fernando Di Nucci Easypop Lucio Fabale Eduardo FioritoEsteban Villalta Marzi Giancarlo Montuschi Monica Sarandrea Antonio Taschini Filologicamente, l’appuntamento contiene l’incontro letterario dedicato a “ROMA SPECIAL EFFECTS – di vampiri, mutanti, supereroi e altre storie”, antologia di racconti scritti da Pier Luigi Manieri “…Spaziando dal soprannaturale all’apocalittico, dal thriller all’horror, queste storie stimolano e seducono, impegnano e inquietano. A maggior ragione se si considera il loro scenario univoco, eterno da un lato, eternamente mutevole dall’altro: niente meno che la Città Eterna. Esatto: è proprio Roma — mai tratteggiata prima in modo altrettanto demoniaco, distopico e gotico — il palcoscenico di questa turbinosa cavalcata di FX, special effects, effetti speciali — speciali in tutti i sensi — a firma Pier Luigi Manieri. Cinque racconti sulla coordinata della avventura con la A maiuscola, ricchi di suspance e colpi di scena, narrati con uno stile altamente suggestivo e a tratti, cinematografico. ” Alan D. Altieri Roma Special Effects, raccolta declinata attraverso generi e sottogeneri d’evasione, laddove l’EVASIONE è concepita come un meta-contenitore all’interno del quale si collocano l’avventura, l’horror, il giallo, la fantascienza,il fantasy e l’urban, lo spionaggio. Ambiti concomitanti sia pure definiti da registri differenti. Il titolo è di per sé evocativo, ancorché sia un’astrazione del tema. Gli effetti speciali sono dunque una suggestione ma anche un’attualizzazione che ci ricongiunge metalinguisticamente a quel collegamento iper testuale che ormai concilia il film, libro, fumetto, cartone animato, serie televisiva fino al videogioco di ultima generazione. L’ antologia tenta di “ridisegnare” alcuni confini. Il sottogenere dei supereroi per es: se da un lato ne sperimenta le possibilità da un punto di vista letterario sotto forma di racconto; dall’altro, prova a vederne la collocazione in uno scenario italiano. Apparentemente inusuale per i canoni del genere ma tutt’altro che fuori luogo. Allo stesso modo, la fantascienza collocata in uno scenario come le rovine romane, si rinnova, amplia le sue possibilità, riscrive coordinate altre, anche paradossali che ne alimentano l’estetica. Seguendo lo stesso tracciato, l’autore esplora l’action e l’horror, ponendo sempre di sfondo la Capitale. Protagonista silenziosa delle avventure di inediti eroi: un gladiatore in un mondo al crepuscolo, una spia coinvolta in una mortale “caccia al tesoro”, un vampiro avversario di un guerriero maledetto e immortale, un naufrago in una Terra al collasso, un supereroe notturno, misterioso, implacabile e inafferrabile. Roma Special Effects – di vampiri, mutanti, supereroi e altre storie, autore, Pier Luigi Manieri ( ed. P.S.), vanta una prefazione d’eccezione a cura di Sua Apocalitticità Alan D. Altieri. (gino santini)

 

 

 

Lascia un Commento