TRASPARENZE

personale di Sergio Macchioli

 

 

Una serie di acquerelli e olii racconta, come attraverso una piccola e preziosa antologia, il fare artistico di Sergio Macchioli. Sono opere in cui il pittore esprime da un lato la varietà elettiva dei suoi temi, che vanno dalla figura al soggetto naturalistico alle architetture; ma dall’altro e soprattutto, la capacità tecnica e poetica di soffondere la sua pittura di una personalissima tenuità luminosa, eppur vibrante e “accecante”, come quando si passa dal buio alla piena luce e quel che si guarda appare disperso e vago, ma al tempo stesso lucente e preciso, per un breve intenso attimo portato via dal mondo, dal tempo, dalle relazioni ordinarie e banali con il circostante. È una pittura di riflessi sul vetro degli occhi, di riverberi alla mente di una luce radente, di trasparenze. Questo gioco di impercettibili sconfinamenti fra luce e colore non solo restituisce il ruolo della memoria e del sentimento nel complesso stratificarsi dell’immaginario, ma in special modo delinea il segno evanescente e labile, ammaliante e sublime, dell’affezione di Macchioli alla chiarità di visione, chiarità che così stempera e dissolve la forza invadente dei toni, lenisce il dissesto emotivo che sta nell’immagine. E perciò sposta il dato oggettivo e tangibile in una dimensione di levità uranica, lo isola in un’assolutezza metafisica e, proprio per quell’impressione di inviolata irrealtà che le è propria, riesce a scoprirne il valore lirico, sentimentale, umano.

 

fgf

 

 

TRASPARENZE

personale di Sergio Macchioli

 

a cura di Angelo Andriuolo e Francesco Giulio Farachi

 

 

4 novembre – 3 dicembre 2017

Inaugurazione

sabato, 4 novembre 2017 – ore 18,00

 

 

 

Comments are closed.